Routines

Orrori di guerra: «con amore da Israele»

14.jpgSolitamente i primi effetti d’una guerra si vedono sui bambini. Paure e angosce hanno il sopravvento sull’emotività, cambiano in negativo l’immagine del mondo che essi hanno. “Nuvole d’autunno”, l’ultima poetica titolazione dell’operazione militare portata avanti in Libano da Israele rappresenta un esempio recente ormai trapassato per tutti noi. Così, navigando in rete è possibile ricordare, imbattersi in testimonianze visive di come il conflitto, e la logica umana che lo supporta, possa rendere la vita squallida persino agli occhi innocenti dei bambini. Senza prendere le parti di nessuno mi limito solo a sottolineare gli aspetti disumanizzanti delle guerre. Basta una foto. Ragazzini israeliani che firmano i missili che saranno sparati poco dopo da caccia o carri armati. Regali per i libanesi: coetanei o adulti, uomini o donne che siano, «with love from Israel». Ripensiamola, la logica del conflitto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...