Live_from_Palestine/Routines

Il piano di pace di Obama

ObamaDalla riunione dell’Assemblea dell’ONU a New York o dal summit del G-20 a Pittsburgh ci si aspettava venisse fuori il programma di pace di Obama, invece è emersa solo una sua “brutta copia”. Il sito del Middle East Media Center ha pubblicato il presunto abbozzo del programma di pace di Obama dato al legislatore palestinese Hasan Khreisha. Khreisha ha aggiunto che  è stato ampiamente distribuito fra i capi palestinesi e arabi, e recentemente il presidente egiziano Hosni Mubarak ha discusso il programma durante la sua visita alla Casa Bianca.

Secondo Khreisha, l’abbozzo di programma comprende dieci dettagliate questioni chiave, come segue:

1. La presenza internazionale nella Valle del Giordano, nelle aree palestinesi e in altre zone della West Bank.

2. Israele annetterebbe alcune parti di Gerusalemme orientale sotto controllo israeliano, mentre il luogo santo musulmano sarebbe sotto controllo arabo.

3. Tutte le fazioni palestinesi verrebbero dissolte e trasformate in partiti politici.

4. I grandi insediamenti di coloni israeliani nella West Bank rimarrebbero sotto controllo israeliano, mentre le trattative sarebbero condotte entro tre mesi dell’accordo di programma?, per discutere solo il futuro di insediamenti più piccoli.

5. Parecchie zone nella West Bank verrebbero disarmate e gli israeliani effettuerebbero il controllo aereo.

6. Si intensificherebbe il coordinamento Palestinese-Israeliano alla sicurezza.

7. L’autorità palestinese non potrebbe avere alleanze militari con Paesi dell’area.

8. Gli Stati Uniti garantirebbero l’istituzione di uno Stato palestinese per l’estate del 2011.

9. Verrà permesso a un certo numero di rifugiati di ritornare ed essere collocati nella zona delle pianure e in altre zone della West Bank, specialmente tra le città di Ramallah e Nablus. Sarebbe stabilito inoltre un fondo speciale per i rifugiati.

10. Israele comincerebbe a liberare i detenuti politici palestinesi subito dopo la firma dell’accordo di pace. Il rilascio dei detenuti verrebe ripartito in tre anni.

Nessuno può essere certo che questa sia la versione definitiva del programma di pace di Obama, ma ha assunto l’eco della credibilità. Oltre ai suoi numerosi difetti, il programma dovrebbe cominciare col far cessare l’embargo statunitense-israeliano nella Striscia di Gaza. Sarebbe certamente un segnale concreto dell’interesse reale di Stati Uniti e Israele alla pace in Terra Santa. Il programma non parla delle problematiche inerenti le popolazioni, l’acqua, il commercio e il muro di segregazione. Undici mila prigionieri palestinesi in Israele saranno liberati durante tre anni; un’azione più lunga di quella per Guantanamo. La domanda che vogliamo fare è: Marwan Barghoutti sarà liberato in tempo per partecipare alle trattative? La risposta è ovviamente questa, no. Gli Stati Uniti si aspettano che Israele accetti questi termini per via di una premessa: l’amministrazione Obama adotterà una posizione più forte verso lo stop delle ambizioni nucleari dell’Iran. Lo stesso programma nucleare, che il capo dell’Intelligence degli Stati Uniti ha confermato in un rapporto del 2007, non è esistito. Anche se l’amministrazione araba di Abbas accetterà questo programma (che non sarà accettato dalla maggior parte della gente palestinese e da milioni di loro sostenitori nel mondo), Israele ingannerà ancora l’amministrazione statunitense per fargli compiere la loro parte nei confronti dell’Iran ma di contro Israele non cambierà un solo punto del programma verso la pace. Altri quattro, forse otto anni dell’amministrazione Obama passeranno, niente cambierà. Israele continuerà ad appropriarsi delle terre palestinesi e ancora più innocenti, da entrambe le parti, saranno uccisi.

di Haitham Sabbah

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...