cronica_news dal futuro

Tempesta di schiuma si abbatte su Barcellona

Barcellona, 23 ottobre 2018 – «È durato appena 10 minuti – ha affermato il dottor Paquito Gomez dell’Istituto nazionale ricerche atmosferiche – ma è bastato per ricoprire l’intera città di uno strato di emulsionanti chimici vari alto un metro». «Dobbiamo ormai abituarci – ha continuato Gomez – a queste enormi vasche da bagno farcite di bolle e schiuma che di tanto intanto diventano le nostre città». Quanto accaduto ieri pomeriggio a Barcellona è in effetti l’ennesima “ice crystal soap”. Il fenomeno delle nevicate di schiuma non è nuovo sul pianeta, ma nel caso di Barcellona «per frequenza e intensità c’è stato un notevole salto di qualità in negativo» ha dichiarato Gomez. Una vera e propria tempesta di schima si è abbattuta sulla metropoli. «Questo fenomeno – ha riferito il Ministro della salute postindustriale Donald Borotalco – ha cominciato a presentarsi a un anno dall’esplosione della Centrale nazionale di sapone a Babal nel 2014. Sinora nessuno ha spiegato come ciò sia possibile». Tra le ipotesi più accreditate dal Ministero, quella del professor Dang Sung, Direttore del Centro ricerche planetarie disastri ambientali, secondo cui le sostanze chimiche scaricate in mare dopo l’esplosione sono entrate a far parte del ciclo oceanico, rientrando in tutti i fenomeni che esso presenta». Non si escludono le simulazioni fatte dall’Istituto che prevedono, fra qualche anno, tornado di schiuma di forza 5, quelli chiamati “incredibili”. 500 km orari di vento, e case auto moto sollevate e disintegrate da un gigantesco vortice di sapone.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...